Il Mutuo

Il mutuo è un contratto definito dall’art. 1813 del Codice Civile che dispone: “il mutuo è il contratto col quale una parte (mutuante) consegna all’altra (mutuatario) una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili, e l’altra si obbliga a restituire altrettante cose della stessa specie e qualità”.

Il mutuo è il principale contratto di prestito utilizzato ai giorni nostri, in genere “perfezionato” da istituti di credito, e definito da diverse clausole, come: la durata del contratto, le modalità di erogazione e di restituzione del denaro, il tasso d’interesse applicato, gli obblighi dei soggetti, le garanzie, ecc.

Durante la stipula del contratto tra le due parti è presente un terzo soggetto chiamato notaio, quest’ultimo ha il compito di garantire un equilibrio contrattuale. Solitamente il notaio viene scelto dalla persona che contrae il debito perché l’importo della parcella che il professionista esibirà sarà a suo carico, da qui la libertà di scelta valutando le differenze di costo del servizio notarile.

Il mutuo più frequentemente richiesto è quello per l’acquisto di un immobile; nel caso della prima casa il contratto presenta particolari facilitazioni e detrazioni previste dalla legge.

Se si ha un immobile di proprietà, anche gravato da ipoteca, oggi si possono consolidare tutti i debiti – incluso l’eventuale mutuo – riducendo fortemente l’importo delle rate mensili oppure si può richiedere una liquidità senza dover dare alcuna  motivazione.

Mutuo Consolidamento

Il Mutuo Consolidamento Debiti infatti permette di estinguere anticipatamente i propri debiti (Mutuo, Prestiti, finanziamenti ,ecc..), che verranno conglobati in un unico finanziamento, allungando in tal modo i tempi di rimborso, applicando un tasso più basso e quindi riducendo la rata mensile di pagamento. Inoltre con il rifinanziamento è anche possibile richiedere importi aggiuntivi di liquidità.

Mutuo Liquidità

Il mutuo liquidità invece è erogato per le motivazioni più disparate, ad esempio fare fronte a spese sanitarie improvvise oppure finanziare gli studi dei propri figli, o qualsiasi esigenza straordinaria di liquidità. La convenienza di un mutuo liquidità è che normalmente è molto meno oneroso rispetto ad un fido o ad un prestito personale dei quali in pratica ne rappresenta un’alternativa.

Prestito Vitalizio

Chi ha più di 65 anni e una casa di proprietà può ottenere un finanziamento senza rate chiamato prestito vitalizio. Questa tipologia di prestito ha debuttato sul mercato italiano pochi anni fa con l’introduzione della legge 248/2005. Ad oggi è la soluzione ideale per coloro che vogliono aiutare i propri figli o nipoti, comprando casa, avviando attività commerciali o aiutandoli a ristrutturare i debiti propri o delle loro aziende. L’aspetto importante è che in tal modo si può aiutare un figlio nel momento in cui è necessario senza rinunciare alla propria casa, senza esborsi monetari e senza aspettare il giorno in cui questa verrebbe trasmessa in eredità.

Mutuo Sostituzione

Per ultimo ma non per importanza il mutuo sostituzione più extraliquidità che offre la possibilità di richiedere, oltre alla sostituzione del vecchio mutuo con tassi di interesse competitivi, anche liquidità aggiuntiva con cui finanzia ad esempio spese relative alla salute, studio, ristrutturazione ed altre esigenze attinenti la vita familiare.

Tipologie di mutuo richiedibili:

- liquidità

- consolidamento debiti più extraliquidità

- prestito vitalizio

- sostituzione più extraliquidità

- acquisto

- acquisto con ristrutturazione

- ristrutturazione

- costruzione

Fincasa s.r.l. - Corso del Popolo, 5 - 05100 Terni
P. IVA:09316331009 UIC SOC:84874 UIC AMM:25835
e-mail: mutui@fincasaspa.it | fax: 0744/42.80.12